TvBoy a Milano: Berlusconi, Trump, Salvini ma anche da Vinci e Hayez

Interviste

Donald Trump è tornato in Italia. Ma questa volta non stringe più la mano al Papa: adesso, a Milano, in Ripa di Porta Ticinese, nelle vesti di Batman, abbraccia Silvio. Silvio Berlusconi. Che, a sua volta, è vestito da Robin.

Annunci

Rules of Engagement in Wunderkammern. L’intervista a Mark Jenkins e Rero

Interviste, Recensioni

Eros e thanatos, odi et amo, o ti amo o ti ammazzo. Due sentimenti agli antipodi che mai l’uomo ha saputo concentrare in un’unica espressione. Mai, all’infuori di “rules of engagement”. Nella lingua inglese, infatti, le regole di ingaggio sono direttive emanate da un’autorità militare che specificano le circostanze, le condizioni e i limiti sotto i quali le forze possono combattere col nemico. Tuttavia, l’engagement è anche l’accordo formale a sposarsi.

Il Festival Internazionale della Poesia di Strada sbarca a San Donato Milanese

Foto, In Italia, Interviste

“Se vai su Google e cerchi via Greppi ti rendi conto di quanto questa massicciata ferroviaria fosse davvero degradante in una zona così periferica. E invece, da due anni a questa parte, tutto è cambiato”. Lo dice con grande orgoglio Mister Caos, mentre passeggiamo per la periferia di San Donato Milanese. All’anagrafe Dario Pruonto è un docente, ma nel tempo libero ama organizzare eventi del calibro del Festival Internazionale della Poesia di Strada.

La “Synthesis” di Zeus40 alla Ischia Street Art

Interviste, Recensioni

“In generale, composizione, combinazione di parti o elementi che ha per scopo o per risultato di formare un tutto”. Così la storica enciclopedia Treccani definisce i termine di “sintesi”. Un sostantivo difficilissimo, dalle origine tanto lontane quanto attuali, al punto di diventare il titolo della solo exhibition di Zeus40 alla galleria Ischia Street Art di Forio.

Il bimbo messicano che sfida Donald Trump: ecco l’opera di JR

Recensioni

A Tecate, proprio lungo il muro della barriera che divide il Messico dalla Contea di San Diego, una gravissima minaccia incombe sugli Stati Uniti. Una figura gigante, che getta la sua lunga ombra sulle placide terre a stelle strisce e che ha forme malefiche: è la figura di un bimbo dai capelli scuri e dallo sguardo curioso. Così JR, noto street artist francese, si è espresso a modo suo su un recente fatto di cronaca che ha interessato Donald J. Trump: la decisione di sospendere il programma Deferred Action for Childhood Arrivals (o Daca) che, dall’epoca Obama, tutelava gli immigrati irregolari arrivati negli Usa in minore età. Scelta che, come sappiamo, si inserisce in una storica crociata di odio xenofobo che lo stesso presidente USA da sempre porta avanti contro il popolo (anche) messicano.

Mosh Pit, a Torino un pogo di 64 artisti

Interviste, Recensioni

Prendete una galleria spaziosa dalle pareti bianche e immacolate, metteteci dentro poche opere armoniosamente disposte e contemplate uno spazio fighetto ma sostanzialmente vuoto. Ora prendete la stessa galleria, metteteci dentro 64 artisti, oltre 120 opere tra tele, foto e sculture e ascoltate a tutto volume il casino punk (sonoro e visivo) che ne viene fuori. Avrete ottenuto un’esplosione di creatività e di immaginazione, un caos ordinato di stili diversissimi che si intrecciano, si spingono e si riavvicinano. O meglio avrete ottenuto Mosh Pit, la nuova mostra collettiva dal 9 settembre al 21 ottobre alla Galo Art Gallery di Torino.

Sicilia Brucia d’Amor: street artist uniti per dire basta agli incendi

Interviste, Recensioni

“Non si può rimanere indifferenti quando, intorno a te, le fiamme coprono la terra”. Ecco perché il Collettivo CAPA, Collettivo Artisti Protezione Ambiente, gruppo di artisti che nasce dall’idea di metter a disposizione le arti a tutela della natura in questi anni minacciata dalla mano e dall’incuria dell’uomo, ha deciso di agire.