Unframed di JR, i volti dei migranti (di una volta) a Ellis Island

Recensioni

Da New York a Milano, “Ellis”, il film diretto da JR, scritto da Eric Roth e con Robert De Niro, è approdato lo scorso 19 novembre a M^C^O – Nuovo Centro per le Arti, la Cultura e la Ricerca. Durante la serata, organizzata da Daniele Decia in collaborazione con Emanuele Ferrari e Francesca Tagliabue, la proiezione della pellicola ha permesso di fare qualche riflessione sul nostro passato di popolo migrante verso le rotte dell’America.

Ambientato nel complesso abbandonato dell’ospedale di Ellis Island, a New York, “Ellis” racconta la storia dimenticata degli immigrati che hanno costruito l’America: racconti dei fantasmi dei nostri paesi passati, delle persone fuggite dalla povertà, dalla discriminazione e dalle dittature in cerca di una nuova vita. Proprio come coloro che attualmente cercano le stesse opportunità e le stessi sicurezze in questo paese e in altre parti del mondo.

L’ambientazione è stata arricchita dalle installazioni artistiche del progetto “Unframed” di JR: iniziato nell’agosto 2014, quando JR è stato invitato a lavorare sulla parte abbandonata di Ellis Island (isola vicina alla Statua della Libertà e vera porta d’ingresso negli Stati Uniti per 12 milioni di immigrati, dal 1892 al 1954), per realizzarlo JR ha visitato per quasi un anno gli archivi di Ellis Island, arrivando a creare le varie installazioni che riempiono di volti edifici così pieni di storie. Non a caso il progetto vuole tenere viva la memoria di Ellis Island, raccontando le storie di immigrati provenienti da tutto il mondo: dopo avere lasciato le loro cose, le loro famiglie e il loro passato alle spalle, con il timore di essere rispedite da dove erano venute, queste persone hanno plasmato la moderna identità americana che si può ancora percepire negli edifici dell’ex ospedale, nonostante sia rimasto abbandonato negli ultimi 70 anni. Un’occasione, insomma, di interpretare le storie di queste persone attraverso l’arte.

E chi poteva farlo, se non il francese JR? Da giovanissimo street artist per le vie di Parigi, JR (la cui identità non è mai stata resa nota) espone da sempre i suoi paste up per le strade del mondo, attirando l’attenzione di persone che non sono esattamente i tipici visitatori di un museo. Nel 2011 ha vinto il TED Prize, $100,000 offerti da TED (Technology, Entertainment, Design) Conferences per realizzare “un desiderio che cambi il mondo”: il suo è stato quello di “Inside Out”, il progetto internazionale di arte partecipativa che ha permesso a migliaia di persone di tutto il mondo di parlare alle proprie comunità attraverso le gigantografie delle loro foto, “pasteuppate” in spazi pubblici. Il fine? Sostenere un sentire comune e condividere la loro esperienza. Le sue installazioni più recenti includono una collaborazione con la New York City Ballet, una grande installazione sul Pantheon di Parigi e l’incollatura di una nave porta container. Recentemente ha diretto il breve documentario “Les Bosquets”, tratto dalla storia di Ladj Ly e dal balletto Les Bosquets del New York City Ballet (2014) e ispirato dalle rivolte nelle periferie francesi nel 2005. JR anche diretto “Face to Face”, “Women are Heroes”, e “Wrinkles of the City – Cuba”. Con il nuovo progetto “Unframed” la produzione ha messo a disposizione una piattaforma su cui chiunque proveniente da diverse parti del mondo e con una storia migrante da raccontare può personalizzare una sua foto, scrivendo il paese da cui proviene e aggiungendo quello in cui attualmente si trova.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...