Bologna, Blu cancella vent’anni di murales in città

Recensioni

Era rimasta in sospeso ma ora, finalmente, è arrivata. La risposta di Blu alla mostra “Street Art Banksy & Co.” è ora sotto gli occhi di tutti: nella notte l’artista ha iniziato a cancellare le sue opere bolognesi, e continuerà a farlo per tutta la giornata di oggi. Mani di pittura grigia che stanno coprendo una dozzina di murate, realizzate in città in oltre vent’anni: tempo durante il quale sono state fatte sottoscrizioni popolari, appelli intellettuali e raccolte di firme per il loro mantenimento.

La notizia è giunta questa mattina, quando Blu ha scritto sul suo blog un post dal titolo “Magnate magnati”: “A Bologna non c’è più Blu – si legge – e non ci sarà più finchè i magnati magneranno. Per ringraziamenti o lamentele sapete a chi rivolgervi”. Forse l’artista si riferisce agli amici e compagni dei centri sociali XM24 e Crash!, che in queste ore gli stanno dando una mano a coprire le opere. Ma anche al gruppo di amici scrittori Wu Ming cui Blu, che non concede interviste, ha deciso di affidare le sue dichiarazioni: sul blog Giap si leggono parole durissime, contro la mostra e il suo curatore Fabio Roversi Monaco. “La mostra Street Art. Banksy & Co. – si legge – è il simbolo di una concezione della città che va combattuta, basata sull’accumulazione privata e sulla trasformazione della vita e della creatività di tutti a vantaggio di pochi”.

Una protesta che non è passata inosservata: mentre i giornali online sono come impazziti, sui social si susseguono foto e video in diretta, come quello della storica Radio Città Fujiko che riprende Blu intento a cancellare il grande pezzo sull’ex XM24.

Ma non c’è da stupirsi. Non è infatti la prima volta che Blu cancella una sua opera per protesta: l’ultimo caso è stato a dicembre 2014, quando l’artista italiano ha coperto di nero due pezzi, “Brothers” e “Chain”, a Berlino. Quella volta l’operazione di “eutanasia artistica” era stata dettata dalla gentrificazione del quartiere, che prevedeva la costruzione di diversi edifici residenziali là dove c’erano le opere di Blu.

Annunci

2 pensieri su “Bologna, Blu cancella vent’anni di murales in città

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...