I tour su misura di MilanoArte: storici dell’arte con la passione per la Street Art

Recensioni

Un tour a tema Street Art “cucito” addosso alle esigenze di un cliente? Da oggi si può. È questa l’innovativa veste che hanno deciso di indossare le visite guidate di urban art fatte da MilanoArte, progetto di turismo culturale che opera nella capitale meneghina e in tutto il nord Italia.

Nato nel 2011 dalla creatività di Antonella Fuga e Giacomo Zavatteri, il progetto si è da subito presentato come una valida alternativa a tanti altri tour di Milano. “Siamo storici dell’arte”, dice orgoglioso Giacomo. Che, in realtà, la Street Art non l’ha mai professata. Laureato in Storia dell’Arte Medievale e guida turistica, Giacomo ammette di non essere un cultore della materia. Ma grazie alla sua curiosità e a tanto spirito di iniziativa sta lavorando per conoscere al meglio i graffiti e la Street Art meneghina, in molti casi scoprendo non poche similitudini con l’arte medievale.

“La passione per la Street Art – mi racconta – nasce da un mio interesse personale: disegno, ho fatto la scuola di fumetto e per hobby dipingo. Ed è proprio a partire da questo interesse che sono andato a cercare i pezzi per Milano, li ho studiati e ho deciso di creare dei tour. Il nostro intento è quello di raccontare la città attraverso l’arte che, più o meno spontaneamente, nasce sui suoi muri”.

Sì, ma come? “Lavorando solo su misura – prosegue – e seguendo così un vero e proprio concetto sartoriale. Come succede in tutti i nostri tour (non solo a tema di Street Art, ndr), assecondiamo le esigenze dei clienti (per la maggior parte privati o piccoli gruppi): loro ci forniscono un tema, o ci danno qualche spunto sui luoghi di loro interesse, e noi ci costruiamo sopra una visita guidata. Ecco perché ogni tour che offriamo è diverso dall’altro: anche per quello che riguarda la Street Art, i luoghi che decidiamo di toccare e i temi che decidiamo di trattare sono sempre diversi”. Per me, per esempio, che vivo nei quartieri a nord di Milano, Giacomo e Antonella hanno progettato un tour incentrato sulle zone di Maciachini, Jenner e Isola.

Dai Navigli, al centro città,  dalla periferia Nord Ovest di Milano a luoghi sacri della Street Art meneghina, i giri che Giacomo sceglie di fare sono dunque non sono mai uguali a sé stessi. Anche se, in realtà, c’è un elemento che li accomuna: “Nonostante chi chiede un tour di Street Art abbia un livello di cultura generale non indifferente – mi fa notare – un’introduzione sempre simile a sé stessa va fatta: il contesto milanese non ha eguali e raccontando la storia di Milano riesco agilmente anche a raccontare l’evoluzione di questo genere nella nostra città”.

Ma come nasce questa idea di visita guidata ad hoc? “In un mercato dominato da una mentalità un po’ banale – prosegue Giacomo – abbiamo capito che puntare sulla qualità premia. Abbiamo così optato per un turismo di eccellenza, un po’ come un sarto che mette in pratica le sue abilità nel confezionare abiti su misura. Non dimentichiamo poi, che sia io sia Antonella siamo storici dell’arte convinti che l’arte e la storia non siano solo interessanti ma che vadano anche comunicati nella maniera giusta: stiamo così andando nella direzione di comunicare la Street Art rendendola accessibile a un pubblico vasto”.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...