Loading

Colori contro il nero, Memoria contro l'oblio

Share

Non hanno nemmeno aspettato che i diretti interessati (gli Orticanoodles assieme a Orme, Ortica Memoria) raggiungessero il luogo del misfatto portando vernice e pennelli. Ieri pomeriggio giovani, anziani, residenti, a piedi o in motorino, hanno infatti raggiunto in totale autonomia il cavalcavia Buccari all’Ortica per cancellare con quello che avevano la scritta ingiuriosa apparsa lunedì mattina.

“Duce a noi!”, si leggeva, proprio nel punto in cui, due anni fa, il primo laboratorio di arte partecipata portava 120 ragazzi di quattro scuole diverse, gli scout dell’associazione CNGEI, nonni e mamme assieme con gli Orticanoodles e gli studenti del Liceo Artistico di V. Venini a scrivere sulla paratia del cavalcavia “parole della libertà e dell’integrazione”. Era il 70esimo anniversario della Resistenza e della Liberazione.

“Fatalmente – mi racconta Wally degli Orticanoodles – in quell’anno avvenne anche l’attentato alla redazione di Charlie Hebdo: per questo, assieme a parole come “condivisione”, “memoria” e “simbolo”, decidemmo di dedicare 20 metri di ponte alla scritta Je suis Charlie”.

Qualche tempo dopo un innamorato un po’ sprovveduto vi scrisse sopra una dichiarazione d’amore indirizzata alla sua fidanzata e, così, il collettivo decise di ricoprire il tutto con le parole della Resistenza, “Bella ciao”. La stessa che poi è stata coperta con la scritta inneggiante al fascismo.

Ma ieri “la provocazione in cerca di attenzione” (proprio come l’ha definita Wally) ha così ricevuto la risposta che si merita: non solo la mobilitazione di un intero quartiere che, negli anni, ha fatto propria quell’opera, ma anche una più grande mobilitazione cittadina (non dimentichiamo, infatti, che l’intero murales  ha ricevuto il patrocinio del Comune ed è stato promosso dal Municipio 3 e dall’Anpi)  che sfocerà in un grande evento previsto per il prossimo 15 dicembre alle ore 18.

In questa data, durante la quale sarà inaugurato anche il secondo murales del progetto Orme, prenderà infatti il via in quello che lo stesso presidente dell’associazione Orme, Giovanni Lanzetti, ha chiamato “Accendiamo le luci della Memoria”.

[Foto di copertina di Twbiblio]
 


Share

0 thoughts on “Colori contro il nero, Memoria contro l'oblio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *