Vandals: di graffiti, videogiochi e… vandali

Recensioni

Kazunori Yamauchi, padre di una delle serie di videogame che ha scritto la storia, Gran Turismo, nel corso di un’intervista ha detto: “I videogiochi sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi. Grazie ai supporti tecnologici è quindi possibile sperimentare qualcosa che va ben oltre il mondo reale”. E a giudicare da quello che succederà il prossimo 12 aprile, forse ha davvero ragione lui.

Per quella data, infatti, è previsto il lancio ufficiale su Steam (PC, Mac), iOS e Android di “Vandals” (qui il teaser ufficiale), puzzle game a turni e recante la firma di Cosmografik che permette ai gamer di calarsi nella vita dei graffiti writer e degli street artist. O, come vuole il titolo del videogioco, nei “vandali”. Già, avete capito bene: tutta la serie è stata pensata affinché il giocatore dall’animo incivile arrivi all’ultimo dei livelli (il sessantesimo) attuando una serie di strategie tipiche della vita di un artista di strada.

Ossia? Beh, come recita il comunicato stampa divulgato da Arte France, co-produttrice per titoli, “sfuggire alla polizia, alle telecamere e ai cani per poter dare vita alla propria creazione”, rigorosamente avvolti dalle tenebre di “alcune tra le città più ricche di street art come Parigi, New York, Berlino, Tokyo e San Paolo”. Una volta realizzate, poi, i giovani incappucciati potranno postare le loro opere vandaliche su tutti i social network.

Altro? Sì, anche se forse questo è il minore dei mali. Pare infatti che durante il gioco i gamer che vi si cimenteranno “potranno scoprire le opere dei loro paladini reali e iconici” e avranno la possibilità “di apprendere della loro influenza sulla cultura urbana” delle cinque città sopra citate. Il gioco sarà infatti dotato di “40 schede sull’evoluzione dell’arte di strada a partire dagli anni ’60” con le riproduzioni di opere di artisti quali Blek le Rat, Keith Haring ma anche Lady Pink, Thierry Noir e Miss.Tic. Il tutto alla modica cifra di € 4,49, con tanto di versione per iOS già pre-ordinabile nell’Apple Store.

Occhei. Torno a mettermi le mani tra i capelli.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...