Loading

È tornato l’Amazing Day con l’edizione 2018

Share

Puntuale come ogni anno l’Amazing Day è tornato alla sua casa base, Locate Triulzi, per un’edizione (l’undicesima) davvero da  ricordare. Tanti gli amici invitati a dipingere, tanta la musica durante le serate, tanti gli eventi come art performance, exhibitions, contest, laboratori per bambinni e addirittura la visione di documentari storici. Tutto, come sempre, sotto la sapiente direzione di Mr. Wany, al secolo Andrea Sergio, vero iniziatore di questo bellissimo evento.

Alcuni dei partecipanti sono stati Chas(NL), KKade(CH), Irons(CH), Mower(CH), Phen(ES), Serval(CH), Dyox(ES), Bo130(IT), Microbo(IT), Lost & Eight(IT), Giorgio Bartocci(IT), Antre(IT), Mario Leuci(It), Millo(IT), Fabrizio DeTommaso Loyd(IT), Krio (IT), Fezzi(IT), Tawa(IT), Korvo(IT), Blob(IT), Smake(IT), Cone(IT), EricsOne(IT), Shine Royal(IT), Neve(IT), Nina(IT), Orgh(IT), Zenok (IT), Giowe(IT), Mr.Wany(IT), Mind (IT), Luca Barcellona/Bean (IT), Spice (IT), Art of Sool(IT), Wubik(IT), Svame(IT), Bans(IT), Baser(IT), Aers(IT), Kabo(IT), Cheris(IT), Dewyd(IT), Rospo(IT), Angel(IT), Cre(IT), Trust(IT), Fosk(IT), ma non sono certo finiti qui.

Il significato delle loro opere, invece, me l’ha spiegato l’amico Rendo: ecco le foto della giornata di ieri (ma affrettatevi, ché oggi finisce tutto!).


Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *