Loading

A Como torna StreetScape, giunta alla sua settima edizione

Share

Dal 13 ottobre al 18 novembre 2018 torna a Como StreetScape, la mostra pubblica di Urban Art diffusa nelle piazze e nei cortili della città, a cura di Chiara Canali e Ivan Quaroni, organizzata dall’Associazione Culturale Art Company Italiain collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del comune di Como.


Giunta alla sua settima edizione, StreetScape7 è un progetto itinerante che intende far riflettere sulle nuove possibilità di interazione tra l’arte contemporanea e il tessuto urbano della città e che, per l’occasione, ospita l’installazione di opere, interventi e sculture in rapporto con l’estetica dei luoghi.

La kermesse prevede, il 12 ottobre a partire dalle 18, l’inaugurazione della nuova edizione di StreetScape alla Pinacoteca di Como: qui verrà presentato il progetto con l’intervento dell’Assessore alla Cultura Simona Rossotti, del Direttore Regionale Lombardia Intesa Sanpaolo Gianluigi Venturini, del Responsabile Area Sales Manager DHL Express, di Massimo Caboni, del Responsabile Reale Mutua, di Andrea Rosso, del Presidente del Comitato Artistico Michele Dino Viganò e dei curatori Chiara Canali e Ivan Quaroni.

Contemporaneamente avverà la presentazione dell’opera “Pomnik Konny” dello street artist Mariusz Waras m-city presso il cortile interno della Pinacoteca, una gigantesca scultura gonfiabile sul modello delle statue equestri del Rinascimento. E sempre di Mariusz Waras m-city sarà l’azione performativa intitolata “Magnetic Set Up” che prevede la realizzazione, in collaborazione con il pubblico, di stencil dipinti su un rotolo di carta magnetica da apporre su lavagne magnetiche al fine di comporre un lavoro di grande formato.

A seguire tour guidato delle opere in città alla presenza degli artisti. Eccoli! Rendo (Serre di Piazza Martinelli), Paolo Grassino (Piazza Duomo), Andrea Zamengo (Stazione di Como Lago), Florencia Martinez (Chiostrino Artificio), Matteo Capobianco (Bacheche e Cortile del comune di Como), Liu Ruowang (Cortile del Museo Archeologico Paolo Giovio), Zio Ziegler (Affissioni via Oltrecolle e via Castelnuovo), Mariusz Waras m-city (Cortile Interno della Pinacoteca Civica, Palazzo Volpi) e Corrado Bonomi (Cortile della Biblioteca Comunale).

 


Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *