“Modificare la norma dell’articolo 639 del Codice Penale Italiano”: ecco la proposta di Wiola

Recensioni

Ultimo (ma solo in ordine di tempo) è il caso del writer milanese che lo sorso novembre si è visto piombare addosso una condanna definitiva di tutto rispetto: 6 mesi e 20 giorni di carcere per avere “imbrattato muri e vetrine” della zona di Ticinese nel 2012. Fortuna, viene da dire, che il malcapitato oggi vive a Shanghai (dove, per altro, lavora come grafico). Per tutto il resto, basta spulciare negli archivi del Tribunale di Milano e quella che era solo una supposizione diventa realtà: negli ultimi anni le sentenze di condanna per il reato di imbrattamento non hanno potuto prescindere da un aumento della pena previsto dalla legge.

Annunci

La teoria del Metodo FX e la pratica della Madonna dell’Adesso

Interviste, Recensioni

“La questione non è essere anti graffiti o pro graffiti, la questione è che si è sempre in balia di presunti esperti. Serve un po’ di serietà”. E ancora: “È come se qualcuno si alzasse domani e si sentisse esperto in beni culturali o in giurisprudenza, iniziando a decidere cos’è giusto e cos’è sbagliato”. Insomma, come dicono anche dalle loro pagine social, “Non è questione di anti o pro, ma di pretendere che chi salta su a dare sentenze (positive e negative) approfondisca l’argomento”.

Due gallerie per Question Mark: le sedi a Finalborgo e Milano

Recensioni

Finalmente Question Mark, la galleria di arte diffusa dall’animo nomade, ha una sede. Anzi due. La prima, aperta lo scorso 17 dicembre, si trova a Finalborgo, in provincia di Savona (una location non causale per il ligure Daniele Decia). La seconda, invece, è a Milano, in via Briosi all’angolo con piazza Guardi, e aprirà proprio stasera, a partire dalle 18.

Arte urbana e realtà aumentata: a Milano arriva Maua

Recensioni

Prendete una buona dose di Street Art in salsa meneghina, aggiungete una porzione di realtà aumentata e mescolate il tutto con decisione. Avrete ottenuto Maua, acronimo di museo di arte urbana aumentata, nato dall’idea di proporre itinerari culturali inediti, fuori dal centro e dai più tradizionali circuiti dell’arte.

Stay Block… Stay Party!

Recensioni

In origine furono i block party, vere e proprie feste di quartiere (periferico) durante le quali ragazzi che ballavano e cantavano non sapevano ancora che sarebbero diventati i B-boy e gli MC del futuro. Oggi, a tanti anni (e a tanti chilometri) distanza da quei tempi, torna un gigantesco block party a tema graffiti: l’appuntamento è da oggi al 10 dicembre in Via Castellino da Castello a quello che è stato rinominato come Ghisolfa Park.

Colori contro il nero, Memoria contro l’oblio

Recensioni

Non hanno nemmeno aspettato che i diretti interessati (gli Orticanoodles assieme a Orme, Ortica Memoria) raggiungessero il luogo del misfatto portando vernice e pennelli. Ieri pomeriggio giovani, anziani, residenti, a piedi o in motorino, hanno infatti raggiunto in totale autonomia il cavalcavia Buccari all’Ortica per cancellare con quello che avevano la scritta ingiuriosa apparsa lunedì mattina.

Il Natale? Passalo alla Key Gallery!

Recensioni

È proprio vero il detto “Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi”? Alla Key Gallery di via Borsieri 12 a Milano pare proprio di no. Dal 2 al 23 dicembre va infatti in scena “Christmas in Art – Una Caotica Mostra di Natale” che porta negli spazi della galleria le opere di 16 artisti provenienti da tutta Italia.