Altrove presenta Avanzamento Progressivo, o l’arte del mutamento continuo

Recensioni

Aveva davvero ragione Eraclito con il suo famoso Panta rei. Nella vita, tutto scorre, tutto si trasforma, incessantemente. E il cambiamento non può che essere una fondamentale costante anche per uno dei più sensibili e rivelatori specchi della vita e della società: l’arte.

Annunci

Milano Art Week 2018: una visita al MiArt e a W.A.L.L. di Eron

Foto, In Italia, Recensioni

In una Milano tutta infiocchettata, a qualche ora dalla fine della Milano Art Week e con il Salone del Mobile (con relativo Fuori Salone) alle porte, mi sono concessa un pomeriggio a base di arte con un ospite d’eccezione: l’amico (e ormai anche confidente) Rendo.

L’Outdoor Festival 2018 celebra l’anno europeo del patrimonio culturale

Recensioni

Nell’anno europeo del patrimonio culturale torna a Roma Outdoor, dal 2010 uno dei più grandi festival in Italia, ideato e diretto dall’agenzia creativa Nufactory, dedicati alla cultura metropolitana. A partire da oggi e fino al 12 maggio gli spazi del Mattatoio di piazza Orazio Giustiniani 4 indagano, non a caso, il tema dell’ “heritage”.

Urban Art Fair 2018: apre a Parigi la terza edizione della fiera dedicata all’arte urbana

Foto, Nel Mondo, Recensioni

Dopo il vernissage di ieri sera, apre oggi al grande pubblico la terza edizione parigina di Urban Art Fair: per l’occasione, e fino al 15 aprile, si riuniranno al Carreau du Temple 32 gallerie (di cui 11 nuove) provenienti da otto Paesi di tutto il mondo, per un totale di oltre 200 artisti in mostra.

La galleria Question Mark si rifà il trucco con Espi

Interviste

A darmi la bella notizia, con un messaggio davvero preso bene, è Espi in persona: “Praticamente Daniele mi ha proposto una cosa divertentissima: devo rifare ogni volta l’insegna della galleria per ogni mostra. Per cui ci sarà sempre una mia operetta in mostra 🙂 ”.

“Fucili o murales”: lotta armata o non violenza? La risposta al popolo Sahrawi

Interviste, Recensioni

Combattere, armi alla mano, per una giusta causa o rispondere con la non violenza alle angherie dei potenti? Riprendere la lotta armata che ha condotto a una guerra durata quasi 20 anni o tenere alta la bandiera della attività di “sabotaggio” come manifestazioni e occupazioni? È quello che il regista catalano Jordi Oriola i Folch ha cercato di capire in terra Sahrawi, nel Sahara occidentale, quando, nel 2016, ha girato le scene che oggi compongono il documentario “Fucili o murales”.

Vandals: di graffiti, videogiochi e… vandali

Recensioni

Kazunori Yamauchi, padre di una delle serie di videogame che ha scritto la storia, Gran Turismo, nel corso di un’intervista ha detto: “I videogiochi sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi. Grazie ai supporti tecnologici è quindi possibile sperimentare qualcosa che va ben oltre il mondo reale”. E a giudicare da quello che succederà il prossimo 12 aprile, forse ha davvero ragione lui.