Banksy a Parigi: ecco tutte le sue opere (ad alto contenuto “migrante”)

Recensioni

È lui o non è lui? Ma certo che è lui. Banksy è tornato a far parlare di sé con una serie di opere (sette, per la precisione, come le Sette opere di Misericordia) apparse a partire dal 20 giugno a Parigi. Qui, nella capitale francese che assieme al resto dell’Europa sta tanto battendo i piedi sulle politiche legate all’immigrazione, l’anonimo (o quasi) di Bristol ha infatti eseguito diversi stencil ad alto contenuto “migrante”, con una trattazione, tipica del suo stile, a metà strada tra la satira e la rassegnazione.

Annunci

Salvini come un gerarca: l’ultima opera (subito rimossa) di Beast

Recensioni

Matteo Salvini vestito da ufficiale nazista, con tanto di croce di ferro appuntata al taschino e svastica modificata con il simbolo del giglio a cingere il braccio. È questo l’ultimo fotomontaggio apparso a Milano, in via Palermo, e recante la firma di Beast, l’artista che gioca con la realtà modificandola al punto da renderla verosimile.

Torna CVTà Street Fest, il festival nel cuore del Molise a firma di Alice Pasquini

Recensioni

“Un Festival di Street Art può nascere solo dalla partecipazione e dalla condivisione del progetto da parte di un’intera comunità. In quest’ottica, sono stati gli stessi abitanti di Civitacampomarano a fare a gara per mettere a disposizione degli artisti il muro più bello, lo scorcio più suggestivo, il panorama più prezioso, oltre ad offrire ai convenuti il meglio della propria tradizione culinaria”.

Arriva a Firenze il Copula Mundi, festival che “tutto connette in unità”

Recensioni

Quello che inizia domani a Firenze e che dura fino al 10 giugno prossimo non è un festival qualunque. Uno di quelli, insomma, con una curatela raffazzonata e un nome scelto un po’ a casaccio, dotato di un qualche onomatopea che rimandi ai concetti di territorio, rigenerazione urbana, Street Art e cultura “alternativa”, qualunque cosa voglia dire.

È tornato l’Amazing Day con l’edizione 2018

Foto, In Italia

Puntuale come ogni anno l’Amazing Day è tornato alla sua casa base, Locate Triulzi, per un’edizione (l’undicesima) davvero da  ricordare. Tanti gli amici invitati a dipingere, tanta la musica durante le serate, tanti gli eventi come art performance, exhibitions, contest, laboratori per bambinni e addirittura la visione di documentari storici. Tutto, come sempre, sotto la sapiente direzione di Mr. Wany, al secolo Andrea Sergio, vero iniziatore di questo bellissimo evento.

La Corte Costituzionale salva la legge “punisci writer”

Recensioni

Ce la stavamo aspettando tutti, compreso quel writer milanese che, imputato per imbrattamento davanti ai giudici della Sesta sezione penale del tribunale, ha dovuto attendere che la Corte Costituzionale si pronunciasse in merito. Ma, alla fine, la sentenza è arrivata: si tratta della 102/2018 in cui la Consulta salva l’articolo 639 del Codice Penale, lo stesso che colpisce chiunque “deturpa o imbratta cose mobili altrui”, anche “se il fatto è commesso su beni immobili o su mezzi di trasporto pubblici o privati”. E che, non a caso, è stata ribattezzata legge “punisci writer”.