Viaggio a Ljubljana, tra locali LGBT, Rog Factory e Metelkova

Foto, Nel Mondo

Altra città, altro tour a tema (anche) graffiti. Questa volta siamo sbarcati a Ljubljana, capitale della Slovenia, una bella cittadella di quasi 300mila abitanti pulita e ordinata, quasi austrica. Insomma, una di quelle che non diresti mai che potrebbe offrire qualcosa di alternativo: e invece, tra centri sociali occupati, locali LGBT, muri liberi e festival di strada, anche qui i graffiti, ma soprattutto la Street Art, proliferano.

Annunci

Inarrestabile antifascismo

In Italia

Le parole non sono necessarie: a parlare sono queste nuove immagini, che testimoniano il secondo restauro di “Niguarda antifascista” in poco più di un mese. Conclusi l’8 gennaio, i lavori sono stati nuovamente opera della crew Volks Writerz.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il vile gesto di chi deturpa (per la seconda volta)

In Italia

Spiace chiudere l’anno con una notizia che non avrei voluto dare. È il caso dello sfregio, il secondo dopo il primo restauro del mese scorso, che il bel murales Niguarda antifascista ha subito lo scorso 29 dicembre a opera di nazifascisti reticenti e ignoranti.

Ora e sempre Volks Writerz!

Interviste

L’America degli anni Cinquanta li aveva rinominati pop artists: erano quegli artisti che, in seguito al boom economico di cui gli Usa furono grandi forieri, facevano arte popular e, quindi, pop. Oggi l’economia ha preso una piega ben diversa, ma il popolo rimane sempre il grande protagonista di un altro genere artistico, quello dei graffiti, che proprio al popolo urla in una lingua gigante, bidimensionale e molto colorata. Del popolo (e come il popolo) parlano i VolksWriterz, crew milanese che vanta una storia aerografica costellata di battaglie sociali e impegno antagonista; sono stati loro, per esempio, i grandi autori del murales Niguarda antifascista, ma il loro segno è dovunque, in Italia, ci sia una casa popolare, un quartiere periferico, un centro sociale, una ferrovia, un’università. Scopriamo la loro attività militante grazie e Martin, membro del gruppo e writer pure lui.

Un murales antifascista per una Niguarda antifascista

In Italia

Il pezzo non lascia spazio a interpretazioni ulteriori: racconta un quartiere di Milano, Niguarda, e il suo essere di parte, antifascista. Ecco perché Niguarda antifascista, apparso a inizio novembre in via Graziano Imperatore a Milano, è un vero murales partigiano, militante, che mi rende orgogliosa di vivere in questa zona nona nonostante i recenti sviluppi di matrice fascista che lo hanno danneggiato, non solo nell’estetica ma soprattutto nello spirito.