La calligrafia di L’Atlas arriva a Milano: alla Wunderkammern inaugura “Cryptograms”

Recensioni

“La vita è energia ed anche la calligrafia è energia, dipingere è la traduzione dell’energia pura”. Così la pensa L’Atlas, parigino classe 1978 che proprio per le strade di Parigi ha iniziato la sua carriera come writer e che nel resto del mondo ha perfezionato il suo stile calligrafico: giusto il tempo di conoscere Bando, Mode2, The Chrome Angels, di fare qualche viaggio tra Siria, Marocco, Brasile e Cina e di tornare a casa. E non poteva che fare riferimento alle lettere il titolo della sua nuova mostra, “Cryptograms”, che inaugura oggi alla galleria Wunderkammern di Milano.

Annunci