Cheap torna a Bologna. E lo fa con il cuore in gola

Recensioni

Fifa, strizza, timore, preoccupazione, spavento, panico, cacarella. O, in un’unica parola, paura. Quanti sinonimi esistono per descrivere lo stesso stato d’animo, un sentimento di certo poco piacevole ma assolutamente umano e che almeno tutti, una volta nella vita, abbiamo provato?

Annunci

La fine della kermesse di Cheap: “Le festival est mort, vive le festival”

Recensioni

La notizia, lo ammetto, mi è arrivata un po’ in stile fulmine a ciel sereno. Un messaggio di Sara Manfredi, la persona dotata di maggior pazienza e tenacia che abbia mai conosciuto nel giro di Graffiti e Street Art, recita: “Senti, io vorrei fare due chiacchiere con te su CHEAP. Ci sono cambiamenti all’orizzonte”.

Agitatevi Project: a Bologna un murale per Antonio Gramsci

Recensioni

“Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza.” Così scriveva un allora 28enne Antonio Gramsci sul primo numero de L’Ordine Nuovo. Era il 1919.