La teoria del Metodo FX e la pratica della Madonna dell’Adesso

Interviste, Recensioni

“La questione non è essere anti graffiti o pro graffiti, la questione è che si è sempre in balia di presunti esperti. Serve un po’ di serietà”. E ancora: “È come se qualcuno si alzasse domani e si sentisse esperto in beni culturali o in giurisprudenza, iniziando a decidere cos’è giusto e cos’è sbagliato”. Insomma, come dicono anche dalle loro pagine social, “Non è questione di anti o pro, ma di pretendere che chi salta su a dare sentenze (positive e negative) approfondisca l’argomento”.

Annunci

Arte sui treni merci, in Germania arriva la mostra “Freight Train Works”

Recensioni

Treni nazionali, regionali, locali: in Italia fare bombing su questi mezzi di trasporto è un grande classico. Ma come la mettiamo, invece, con i treni merci, quelli grandi e spogli, le cui carrozze sono spesso allineate a formare una carovana di container che si spostano su rotaia? In Italia non è così usuale pittarci sopra, ma a raccontare la storia di questa particolare nicchia in tutto il mondo ci pensa la mostra “Freight Train Works”, organizzata da Urban Script Continues dell’artista Jans Besser.

“Mochilero”, il viaggio nelle opere di otto artisti con lo zaino sempre in spalla

Interviste

Otto artisti, otto viaggi, otto mete. Tutto (e tutti) rigorosamente con lo zaino in spalla o, come si dice in spagnolo, “mochilero”: così Alvarez, Atoche, Collettivo FX, Falsini, Hopnn, Jerico, JB Rock e NemO’s sono diventati i protagonisti, non a caso, di “Mochilero 8 prospettive di viaggio”, la mostra organizzata  da StudioSotterraneo con la collaborazione di Simona Pandolfi ed Emanuela Robustelli, dal 24 febbraio all’11 marzo. Una collettiva con opere di urban artists che sono soliti viaggiare di città in città, camminando con lo zaino pieno di vernici e rotoli di carta e a stretto contatto con le comunità locali

Formigoni “mani bucate” sull’ecomostro di Crema. L’intervista a Collettivo FX e Nemo’s

Interviste

Soldi pubblici (un milione di euro, per la precisione) per un’opera mai conclusa da destinare a privati. “Quando l’abbiamo saputo ci siamo incazzati moltissimo”, è stato il commento di Collettivo FX, gli stessi che con Nemo’s nella notte tra il 7 e l’8 aprile hanno realizzato un murale a Crema, sulle pareti di quello che doveva essere un polo scolastico gestito da CL, ma che ora non è altro che lo scheletro di un edificio iniziato e mai finito.

Gli uomini di Catania e i pescatori di Palermo. Due belle storie per concludere il 2015

In Italia

Finire l’anno in bellezza è uno di quegli obiettivi che ci poniamo quasi sempre a qualche ora dai festeggiamenti della mezzanotte. Non tutti ci riusciamo, ma negli ultimi giorni ho trovato la “mia” bella storia con cui chiudere, e bene, questo bizzarro 2015. Si tratta, in realtà, di due storie, vicine per l’intento ma anche dal punto di vista geografico: entrambe sono successe in Sicilia, ma mentre Alexandre Farto in arte Vhils assieme alla fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo hanno lavorato al porto di Catania, Collettivo FX e I mangiatori di patate hanno fatto un altro intervento in un piccolo porticciolo di Palermo.