Torna CVTà Street Fest, il festival nel cuore del Molise a firma di Alice Pasquini

Recensioni

“Un Festival di Street Art può nascere solo dalla partecipazione e dalla condivisione del progetto da parte di un’intera comunità. In quest’ottica, sono stati gli stessi abitanti di Civitacampomarano a fare a gara per mettere a disposizione degli artisti il muro più bello, lo scorcio più suggestivo, il panorama più prezioso, oltre ad offrire ai convenuti il meglio della propria tradizione culinaria”.

Annunci

Non solo bombolette e muri: la Street Art cambia (con) la città

Recensioni

L’ennesimo esame, l’ennesima tesina. Ma questa volta in gioco c’era il mio futuro professionale, quando balbetti “giornalista” alla domanda “cosa vuoi fare da grande?”. E così, anche all’esame di idoneità professionale, ho dovuto stilare un articolo di 6mila battute su qualcosa. Cosa? La Street Art, ovviamente. Ne è uscito un prodotto noto per questo blog (le uniche due interviste sono tratte proprio da queste pagine) ma che ai commissari dell’Ordine dei Giornalisti di Roma è piaciuto molto. Al punto di pronunciare le fatidiche parole: “Congratulazioni, lei è ora una giornalista professionista”.

CVTà Street Fest: il Molise del web 0.0

Recensioni

Civitacampomarano è un paese di 400 anime in provincia di Campobasso. Più semplicemente, gli abitanti della zona la chiamano “Cvtà”, ed è con questo buffo quanto social nome che ha preso vita la prima edizione di CVTà Street Fest, il festival di Street Art che, con l’aiuto di sei artisti internazionali e con la direzione artistica di Alice Pasquini (in arte AliCè), ha ridato colore (e anche vita) al borgo molisano a rischio spopolamento.