“Fucili o murales”: lotta armata o non violenza? La risposta al popolo Sahrawi

Interviste, Recensioni

Combattere, armi alla mano, per una giusta causa o rispondere con la non violenza alle angherie dei potenti? Riprendere la lotta armata che ha condotto a una guerra durata quasi 20 anni o tenere alta la bandiera della attività di “sabotaggio” come manifestazioni e occupazioni? È quello che il regista catalano Jordi Oriola i Folch ha cercato di capire in terra Sahrawi, nel Sahara occidentale, quando, nel 2016, ha girato le scene che oggi compongono il documentario “Fucili o murales”.

Annunci