Flycat, l’artista italiano col cuore negli States

Interviste

Writer, ma non solo. Rapper, ma non solo. Firmatario del Manifesto del Futurismo Celeste, ma non solo. Non c’è un unico termine che possa racchiudere l’estro di un writer (ma non solo!) che ha scritto la storia del movimento a Milano e nel resto del mondo: lui è, dal 1984, Flycat, al secolo Luca Massironi, classe 1970. Amante del disegno e della cultura hip hop, per queste passioni Flycat ha fatto di tutto negli ultimi 30 anni: fondare crew, vivere in America, “addirittura ballare break dance”, come mi dice scherzando. Un artista a tuttotondo, insomma, che ha alimentato in prima persona la nascita e gli sviluppi italiani di quell’inflessibile hip hop lifestyle dal sapore americano, fino a farlo diventare un lavoro.

Annunci