Le nuove “Isole Metropolitane” di Milano: quando l’arte fiorisce da un ossimoro

Recensioni

Il binomio “Isola Metropolitana” può generare un certo effetto straniante: da una parte, il richiamo sussurrato di una terra edenica e rigogliosa; dall’altra, il clamore della città. Ma dalla contraddizione ossimorica è fiorito un progetto che ha saputo esprimere e dar forma a questa polarità: le “Isole Metropolitane” in questione sono 8 piloni che sostengono la tangenziale est nel Parco «Maria Grazia Cutuli» di Rubattino (Milano), da qualche giorno non più grigi ma decorati dalle opere degli street artist Irwin e Pao, in un progetto ideato dal pittore Massimo Costantini.

Annunci