Il bimbo messicano che sfida Donald Trump: ecco l’opera di JR

Recensioni

A Tecate, proprio lungo il muro della barriera che divide il Messico dalla Contea di San Diego, una gravissima minaccia incombe sugli Stati Uniti. Una figura gigante, che getta la sua lunga ombra sulle placide terre a stelle strisce e che ha forme malefiche: è la figura di un bimbo dai capelli scuri e dallo sguardo curioso. Così JR, noto street artist francese, si è espresso a modo suo su un recente fatto di cronaca che ha interessato Donald J. Trump: la decisione di sospendere il programma Deferred Action for Childhood Arrivals (o Daca) che, dall’epoca Obama, tutelava gli immigrati irregolari arrivati negli Usa in minore età. Scelta che, come sappiamo, si inserisce in una storica crociata di odio xenofobo che lo stesso presidente USA da sempre porta avanti contro il popolo (anche) messicano.

Annunci