Arte per Idy Diene alla manifestazione di Firenze

Recensioni

La notizia ha aperto le prime pagine di tutti i giornali nazionali: lunedì 5 marzo Idy Diene è stato ucciso vicino a Ponte Vespucci, nei pressi del consolato USA, a Firenze. Ne sono seguiti dolore, rabbia, rivendicazioni, allucinate provocazioni social, richieste da parte della comunità senegalese (di cui Idy faceva parte). E una grande manifestazione, che si è tenuta il sabato successivo nella capitale toscana.

Annunci

Il crowdfunding di Inward per l’ “Ultima opera al Parco dei Murales”

Recensioni

In principio fu Jorit, che nel 2015 realizzò “Ael, tutt’egual song e’criature”: una bambina rom diventata simbolo dell’infanzia di periferia. Poi, nel luglio dello stesso anno, arrivarono Zed1 con “A pazziella ’n man’e criature” e Rosk e Loste con “Chi è vulut bene, nun s’o scorda”. Il 2016 è stata la volta di Mattia Campo dell’Orto con un’opera che ha preso spunto, per i volti ritratti, da quelli degli abitanti della zona: un’opera dedicata a Giambattista Basile e alla sua opera “Lo Cunto de li Cunti“, mentre l’ultima in ordine è stata, quest’anno, “A Mamm’ ‘e Tutt’ ‘e Mamm’” di La Fille Bertha.